La tecnica dei dieci minuti

immagine che illustra il concetto di attività che deve durare esattamente dieci minuti.

Vi capita mai di rimandare un’attività che sapete di dover fare? A me capita spesso, e mi è capitato anche oggi. Secondo i neuroscienziati la decisione di iniziare o meno un’attività è mediata da diversi circuiti del nostro sistema nervoso, tra cui il sistema limbico e la corteccia prefrontale. La corteccia prefrontale ha il ruolo di pianificare il futuro, mentre il sistema limbico ha il compito di tenerci al sicuro, e quindi tende a impedirci di intraprendere un compito percepito come stressante. Tra i due sistemi spesso “vince” il sistema limbico, più antico e sviluppato. La tecnica dei dieci minuti è un semplice trucco per ribaltare l’equilibrio di forza tra i due sistemi, e di conseguenza evitare di procrastinare le nostre attività. In che cosa consiste? È semplicissimo. Sedetevi e lavorate per i prossimi 10 minuti. Se volete, potete impostare un timer. Una volta trascorsi i 10 minuti, potrete decidere se continuare o meno. Nove volte su dieci deciderete di continuare. Perché funziona? Perché molto spesso il livello di stress generato dallo svolgere in pratica l’attività è molto inferiore al livello di stress immaginato prima di iniziare l’attività…